ultimo numero I arretrati I come abbonarsi I punti vendita I pubblicità I dicono di noi I contatti

english

Iscriviti alla Newsletter
di
ARCHI magazine

inserisci qui la tua e-mail:

Con la compilazione del campo si da atto di aver preso visione e di aver accettato l’Informativa ex art.13 D.Lgs.196/2003

 


 

ARCHI magazine n.52, Marzo-Aprile 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                     Versione digitale disponibile su:

                                                                                     http://archi-magazine.ezpress.it/

 

 

 

 

In questo numero:

 

In Copertina

STEFAN MILENKOVICH: «SONO UN VIOLINISTA FUSION»

di Gregorio Moppi

In questo numero incontriamo un violinista che l’Italia sembra aver definitivamente “riscoperto”: negli ultimi sei mesi ha tenuto infatti oltre venti concerti in otto regioni italiane. “Riscoperto” perché lui, Stefan Milenkovich, in Italia ha vissuto da ragazzo negli anni Novanta dopo essere fuggito con la famiglia dalla guerra nei Balcani: qui ha imparato benissimo l’italiano, è arrivato secondo al Premio Paganini e ha suonato per Papa Giovanni Paolo II. Nell’intervista di copertina leggerete della vita frenetica di un ex enfant prodige, dei concerti per i Capi di Stato, dell’incontro con Itzhak Perlman, di tango, improvvisazione e… di lanci con il paracadute!

.

 

Attualità

IL QUEEN ELISABETH APRE AL VIOLONCELLO - LE ORCHESTRE TEDESCHE RICONOSCIUTE "PATRIMONIO CULTURALE" DALL'UNESCO  -  ADDIO A KURT GUNTNER, STORICO REVISORE DI G. HENLE VERLAG  -  UN QUARTETTO DI ANNIBALE FAGNOLA AL QUARTETTO GUADAGNINI  DONATO ALLA CITTà DI CREMONA UN VIOLINO DELLA SHOAH  -  ANLAI: ANNUNCIATI I CONCORSI DI LIUTERIA 2015  -  CONCLUSA LA PRIMA EDIZIONE DEL CONCORSO "BORIS GOLDSTEIN". MA IL VERDETTO SUSCITA QUALCHE POLEMICA  -  ATTESI OLTRE 100 GIOVANI STRUMENTISTI AD ARCO AL PLAYDAY DELL'ESTA A ROMA  -  "SIBELIUS E L'ITALIA": INIZIATI I FESTEGGIAMENTI PER IL 150° ANNIVERSARIO  -  etc.

.

 

Il Ricordo

LINA LAMA, violista passionale e intransigente

di Francesco Fiore

«Credo che l’insegnamento della viola rappresentasse veramente per lei una delle grandi passioni e ragioni di vita: la sua serietà, dedizione, scrupolosità ed intransigenza erano assolute, ed anzi la sua leggendaria severità la colloca senza dubbio nel novero dei musicisti che vengono ricordati come pilastri fondamentali nella formazione della personalità tecnico-musicale di un allievo».

.

 

Reportage

9° Concorso Internazionale di Musica da Camera "F. Schubert"

L'ITALIA CONQUISTA L'ARGENTO CON IL

QUARTETTO LYSKAMM

di Marco Bizzarini

Graz (Austria) - Trionfo sfiorato per un quartetto d’archi italiano al Concorso internazionale di Graz in Austria. Il Quartetto Lyskamm di Milano si è aggiudicato un eccellente Secondo Premio alla nona edizione del Franz Schubert und die Musik der Moderne, uno dei Concorsi di Musica da Camera più importanti del vecchio continente.

.

 

ControArco

IL VENTO DELLA CRISI

di Domenico Nordio

«[...] Le società di concerti non pagano gli artisti. Perché? Perché a loro volta non ricevono i contributi nei termini stabiliti e sono costrette a chiedere fidi e mutui che garantiscano almeno gli stipendi dei loro dipendenti diretti. Qui scatta l'ulteriore inghippo che è la fine di ogni speranza: in pratica le stagioni vengono programmate sulla base di entrate promesse che però quando sono erogate vengono utilizzate per saldare i debiti pregressi, creando così degli ulteriori buchi nei bilanci delle -incolpevoli- società».

.

 

Accessori

mentoniere: come scegliere?

di Bruno Terranova

«[...] Quasi nessun violinista o violista conosce la propria mentoniera, anche se ciò è sbagliato, visto il ruolo fondamentale che essa ricopre nella definizione della postura e nella conseguente carrellata di dolori e problemi che una posizione errata può causare. La forma della mentoniera incide inoltre in modo importante sulla tecnica esecutiva, e modifica in modo essenziale sia la pressione esercitata sullo strumento che la distanza della mano destra dal corpo, in quanto ogni modello tenderà a modificare la posizione del violino o della viola sulla spalla e rispetto al viso [...]».

.

 

Il Ritratto

BORIS GOLDSTEIN, IL PRODIGIO CHE INCANTò HEIFETZ

di Danilo Prefumo

Il violinista Boris Goldstein già da piccolo rivelò doti musicali straordinarie tanto da affascinare persino Jascha Heifetz – che detestava i bambini prodigio –, ma divenne poi inviso al regime comunista e per questo osteggiato nella carriera. Oggi, a 28 anni dalla scomparsa, grazie soprattutto al lavoro incessante della figlia Julia, il mondo occidentale sta finalmente iniziando a conoscere «una voce potente e originale nel panorama variegatissimo della scuola violinistica russa del Novecento».

.

 

Grandi Strumenti

violINO GIUSEPPE ORNATI, MILANO 1921

di Andrea Zanrè

«[...] Siamo tentati di proseguire su questa strada abbracciando l'impostazione al plurale della rubrica Grandi strumenti, per paragonare due violini di Giuseppe Ornati. Dopo aver documentato lo strumento del 1921 qualche anno or sono, un magnifico esemplare del 1924 ci ha spinto ad approfondire lo studio di questo autore. Rilevatone il modello, la nostra assistente ci ha mostrato con soddisfazione l'assoluta coincidenza del contorno della cassa dei due strumenti...».

.

 

Yoga e Didattica Strumentale

STUDIO E PSICOSOMATICA

di Alfredo Trebbi

«...In questo dovrebbe consistere il significato del termine “studiare”. Se utilizzo la psiche per “scrivere” qualcosa sul corpo, faccio un esempio davvero semplice, una scala, significa che nel mio mondo interno io questa scala la devo già immaginare finita, completa, perfetta, fino ai più sottili meccanismi motori e in tutti i suoi risvolti sonori! Ora, quanto tempo invece dedichiamo a questa essenziale procedura psichica e quanto, all’opposto, ci buttiamo a pesce sullo strumento a tentare di ricavarne più o meno qualcosa? Perché ci dovremmo accontentare di più o meno?».

.

 

Archi in Forma

TAPAS MUSICALI ALL'INSEGNA DI GUSTO E SALUTE

di Marco Fiorini

«...È importantissimo saper uscire dal mondo virtuale delle perfezioni geometriche e affrontare le singole problematiche nei contesti reali offerti dal repertorio, nel quale raramente una caratteristica tecnica si presenta esattamente così come ce la aspettiamo e il fine espressivo la arricchisce, completa e piega alle proprie specifiche esigenze. Perché non vivificare, dunque, il nostro lavoro individuale con brevi e saporiti passaggi opportunamente tratti dal nostro repertorio più significativo - delle tapas musicali, appunto, all’insegna di gusto e salute?»

.

 

Archi Junior

LA LEZIONE DI STRUMENTO PER I BAMBINI IN ETà PRE-SCOLARE

di Antonella Aloigi Hayes

«Il bambino che si avvicina ad uno strumento musicale a tre, quattro o cinque anni, lo fa con l’entusiasmo e la curiosità tipici di questa età. Come possiamo coinvolgerlo e appassionarlo nel migliore dei modi? Come trasmettere le nostre conoscenze tecniche e musicali nella maniera più adatta alla sua capacità di apprendere?»

.

 

L'Angolo del Quartetto

L. VAN BEETHOVEN: GRANDE FUGA op. 133

di Simone Gramaglia

IIl violista del Quartetto di Cremona presenta in questo numero la Grande Fuga di Beethoven, mettendo a confronto sette diverse incisioni di questo magistrale lavoro che, durante la prima esecuzione, lasciò critici e pubblico senza parole e senza applausi, scioccati da quello che avevano appena ascoltato e che, ancora oggi, rimane fonte di discussione tra musicisti e tra ascoltatori.

.

 

Prime Parti

LUCA PROVENZANI - AUGUSTO GASBARRI

di Silvia Mancini

 

Intervista in parallelo ai Primi Violoncelli dell'Orchestra della Toscana

.

Rubriche:

Attualità Appuntamenti Archi e Vinci Recensioni Accessori Recensioni Libri e Spartiti Recensioni Dischi Archi in Concerto Corsi e Masterclass Concorsi Audizioni e Concorsi per Orchestra Compravendita Strumenti e Accessori

 

 

 

© Concertante snc
 

CONCERTANTE S.N.C. DI SILVIA MANCINI E LUCA LUCIBELLO   C.F./P.IVA e Reg. Imprese di Roma 10693451006
Sede legale: Via Tespi 220, 00125 Roma