Fabiola Tedesco vince la prima edizione del Premio “Daniele Gay”

Image

Daniele Gay con Francesca Dego; Fabiola Tedesco

Giovedì 11 luglio allo Spazio Fazioli di Milano Francesca Dego, anima e promotrice del Premio dedicato alla memoria del suo maestro Daniele Gay, ha presentato la vincitrice della prima edizione, la violinista torinese Fabiola Tedesco, classe 1997.

Il Premio, realizzato in collaborazione con l'Associazione Musica con le Ali, vuole essere un modo per ricordare il violinista e didatta scomparso il 18 settembre 2018, e il valore straordinario della formazione alla quale Daniele Gay si è dedicato con entusiasmo e professionalità nei 36 anni di insegnamento al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, contribuendo alla crescita di molti eccellenti musicisti.

Nato nel 1944 a Torre Pellice, nel torinese, dopo il diploma al Conservatorio di Napoli Daniele Gay si è perfezionato all'Accademia Chigiana di Siena con Franco Gulli, Riccardo Brengola e Nathan Milstein. Ha svolto un'intensa attività solistica con I Solisti Aquilani e fin dalla fondazione ha fatto parte del Quartetto Amati, con il quale si è esibito per le maggiori istituzioni concertistiche italiane affrontando anche alcune tournée all'estero. Con Ricordi ha inciso l’integrale dei Quartetti di Donizetti e i due Quintetti di Brahms con il violista Piero Farulli.

Il Premio “Daniele Gay” nasce con l'intento di offrire un'importante opportunità di valorizzazione personale e professionale al vincitore, che con cadenza annuale verrà selezionato tra i migliori giovani talenti italiani della musica classica e premiato con una borsa di studio (messa a disposizione personalmente dalla promotrice) e con la possibilità di esibirsi in una serie di concerti insieme a Francesca Dego.

Fabiola Tedesco verrà premiata lunedì 23 settembre al Teatro La Fenice di Venezia e nel corso della serata dedicata a Daniele Gay, nell'ambito della stagione concertistica di Musica con le Ali, si esibirà in concerto a fianco della Dego.

Annalisa Lo Piccolo