Esce oggi "Italian Postcards", seconda tappa discografica del viaggio musicale in Italia del Quartetto di Cremona

Image

Il Quartetto di Cremona, da vent’anni ambasciatore della cultura quartettistica italiana, in questo nuovo lavoro discografico propone un ulteriore omaggio al Bel Paese: Italian Postcards, infatti, si pone come il capitolo successivo ad Italian Journey, un viaggio alla scoperta dei capolavori italiani iniziato nel 2012 attraverso le opere di Respighi, Puccini, Verdi e Boccherini.

Il notevole riscontro di pubblico e critica ha consolidato la volontà di dare seguito a questo progetto artistico: se con Italian Journey veniva celebrata l’Italia attraverso i compositori nazionali, in Italian Postcards gli artisti hanno scelto di raccogliere e proporre brani composti da autori stranieri ispirati dall’Italia e dalle sue meraviglie.

Proprio come una cartolina, ogni brano costituisce un piccolo scrigno, una capsula del tempo che raccoglie, fissa e tramanda le impressioni e le sonorità sperimentate dai compositori visitando o sognando l’Italia.

L’itinerario musicale del Quartetto di Cremona inizia con Italienische Serenade, composta nel 1887 da Hugo Wolf ispirandosi ad antiche melodie italiane, per poi incontrare le impressioni di un giovanissimo Mozart che, in viaggio attraverso l’Italia per imparare i segreti dei Maestri, soggiorna in Lombardia e inizia la composizione del Quartetto per archi n.1 in sol maggiore K.80 “Lodi”.

Il viaggio prosegue a tutta velocità e approda nel 2020 con un brano commissionato per l’occasione al compositore britannico – francese – israeliano Nimrod Borenstein, Cieli d’Italia op.88 per quartetto d’archi, dedicato ai colori intensi delle volte celesti italiane.

In chiusura viene proposto il Sestetto per archi "Souvenir de Florence" op.70 composto da Čajkovskij, che il Quartetto di Cremona ha inciso insieme a due artisti d’eccezione: Ori Kam (viola del Quartetto Jerusalem) ed Eckart Runge (fondatore e storico violoncellista del Quartetto Artemis).

Registrato nel dicembre 2019 presso la Tenuta Banna di Poirino (Torino), il quattordicesimo lavoro discografico del Quartetto di Cremona corona i festeggiamenti per i primi 20 anni di attivita artistica e sancisce l’avvio della collaborazione con la casa discografica britannica AVIE Records. Il CD è stato realizzato grazie al “Franco Buitoni Award”, assegnato al Quartetto di Cremona dal Borletti Buitoni Trust nel 2019.

 

Ascolta Italienische Serenade

Guarda l'anteprima del CD