Giuseppe Gibboni trionfa al 56° Premio Paganini

Image

Con Giuseppe Gibboni il Premio Paganini dopo 24 anni torna in Italia. Con una travolgente esecuzione del Concerto per violino di Cajkovskij ieri e del Primo Concerto di Paganini oggi, il ventenne violinista salernitano ha conquistato il Primo Premio e tre Premi speciali, quello del pubblico e i Premi per la migliore esecuzione dei Capricci e del Concerto di Paganini, andando a scrivere una nuova pagina nella storia del violinismo italiano.

A dichiarare Giuseppe Gibboni vincitore, la giuria presieduta da Sergej Krylov e composta da Pietro Borgonovo, Pierangelo Conte, Francesca Dego, Stephanie Gonley, Pavel Korgan, Aiman Mussakhajayeva, Cristoph Poppen, e Pavel Vernikov.

Secondo classificato il coreano Nurie Chung mentre il terzo Premio è andato ex aequo a Ava Bahari (Svezia) e Lara Boschkor (Germania).

Un ampio servizio dedicato al 56° Premio Paganini uscirà su Archi Magazine di novembre-dicembre.

 

A questi link è possibile rivedere le finali del 23 e 24 ottobre:

(24 ottobre - seconda parte)

 

 

Altre News