Francesca Dego tra le vincitrici del Premio “Arte: Sostantivo Femminile”

Image

Francesca Dego con Dacia Maraini

Francesca Dego è una delle otto vincitrici dell’edizione 2022 del Premio “Arte: Sostantivo Femminile”, nato 14 anni fa per celebrare la creatività e l'intelligenza al femminile. La premiazione si è svolta alla Galleria Nazionale di Roma.

«Francesca Dego – si legge nella motivazione - viene premiata per la passione, la competenza e la dedizione con cui ha intrapreso il ruolo di interprete, proponendo la musica del passato con lo slancio, l’apertura e la curiosità delle nuove generazioni, per l’eccellenza e la coerenza delle interpretazioni e per aver accettato con entusiasmo la sfida di rivolgersi al pubblico più vasto con una fertile attività di divulgazione».

Oltre alla violinista lecchese a ricevere il Premio quest'anno sono state la scrittrice Dacia Maraini, la senatrice Liliana Segre, l'accademica Ilaria Capua, la giornalista Francesca Mannocchi, la scenografa Francesca Montinaro, l'artista Liliana Moro e la giornalista Laura Delli Colli.

In 14 anni il Premio, gestito dalla Galleria Nazionale e patrocinato dal Ministero della Cultura, ha celebrato oltre cento donne fuori dal comune e oggi rappresenta non solo un riconoscimento per coloro che in prima linea si battono in un mondo ancora troppo maschile, ma anche un incoraggiamento alle giovani generazioni italiane per ridisegnare il proprio ruolo nel mondo in modo diverso, uscendo dagli schemi imposti da una storia che non va negata, ma semplicemente guidata verso nuovi orizzonti.

«Io un'apripista? – ha commentato Dego, premiata proprio nella giornata della Festa internazionale della Musica - Negli ultimi cinquant'anni ci sono state donne meravigliose che hanno permesso a bambine come me di sognare questa carriera. Ma i maestri che avevo, i compositori che suonavo erano ancora solo uomini. Ecco, vorrei sempre che la mia musica fosse un invito al pensiero».

Altre News