Ultimo numero

Settembre-Ottobre 2022

Image

Acquista la rivista cartacea      Acquista in versione pdf

«Dopo avermi ascoltato, Sir Roger Norrington mi ha invitato a suonare alla Philharmonie di Colonia: è stato uno dei più grandi atti di fede nei miei confronti! Credo che si rendesse conto di aver trovato un giovane disposto ad ascoltarlo, perché coi solisti non riusciva mai a fare vera­mente quello che voleva, visti i tempi ristretti della routine della vita concertistica. Da lui ho cercato di assorbire tutto quello che potevo, perché Norrington è una persona incredibile, con ancora un grandissimo entusiasmo a quasi novant’anni». In occasione dell’uscita in questi giorni del secondo volume dell’integrale dei Concerti per violino di Mozart, nell’intervista di copertina Francesca Dego racconta la sua esperienza al fianco di un gigante dell’interpretazione storicamente informata, che l’ha portata a ripensare tutto in questi lavori, a partire dalle arcate e dalle articolazioni, «perché con Norrington l’obiettivo principale era mettere in luce il fra­seggio più che la brillantezza dello strumento».

Francesco Manara ci conduce a sua volta in un appassionato viaggio: traendo ispirazione dalla bellezza della natura rigogliosa nel quale era immerso quest’estate, analizza nella rubrica Archi in forma il Solo del violino nel Benedictus della Missa Solemnis di Beethoven, quello che lui considera «il più difficile e il più straordinariamente bello di tutti i Soli».

In questo numero poi vi portiamo in anteprima a conoscere la mostra Liutai Italiani del Novecento nelle Collezioni del Museo del Violino che verrà inaugurata il 22 settembre a Cremona. Scopriamo come si è costituita la straordinaria raccolta di strumenti e archetti del XX secolo custodita al Museo, in grado di raccontare la grande rinascita della liuteria dal ruolo secondario di fine Ottocento all’iscrizione, dieci anni fa, del “saper fare liutaio” nella lista del Patrimonio Immate­riale dell’Umanità dell’Unesco. Un appuntamento dunque da non perdere se passate a Cremona, così come quello di Mondomusica dove, come tutti gli anni, saremo felici di accogliervi, rivedervi o conoscervi allo stand di Archi Magazine.  

Contenuti:

In Copertina: Le avventure mozartiane di Francesca Dego (di Luca Segalla)
Reportage: Al Concorso della Kunstuniversität di Graz vince il Trio Orelon (di Luca Segalla)
Reportage: Viene dalla Svizzera la vincitrice del 5° Piccolo Violino Magico (di Stefano Crise)
Capricci: Relazioni e funzioni (di Enrico Bronzi)
Liuteria: La grande rinascita. A Cremona la mostra “Liutai Italiani del Novecento nelle Collezioni del Museo del Violino”
Yoga e Didattica Strumentale: Platone, le idee e i cavalli a dondolo (di Alfredo Trebbi)
Archi in Forma: Lo studio creativo applicato all’introduzione del “Solo” del Benedictus dalla Missa Solemnis di Beethoven (di Francesco Manara)
Spazio ESTA: Studiando Basics di Simon Fischer (di Ursula Schaa)
L’Angolo del Quartetto: Béla Bartók: Quartetto n.5 Sz.102, BB110 (di Simone Gramaglia)
Fuori con la Musica: Giovanni Gnocchi, dal 2003 in Austria (di Silvia Mancini)
Rubriche: Attualità – Novità accessori- Novità libri e spartiti – Novità discografiche - Corsi e Masterclass - Concorsi - Audizioni e Concorsi per Orchestra

Acquista la rivista cartacea      Acquista in versione pdf