Ultimo numero

Gennaio-Febbraio 2021

Image

Acquista la rivista cartacea + l'esclusivo Calendario 2021 del Museo del Violino (spediz. gratuita)

Scarica in versione pdf

Con la scadenza del permesso di importazione, non più prorogabile dopo dieci anni, il prezioso violino decorato di Antonio Stradivari Hellier ha lasciato il Museo del Violino di Cremona ed è tornato a Zurigo, nell’ambito di un trust amministrato da uno studio legale che darà luogo ad una fondazione in memoria dei suoi proprietari Evelyn ed Herbert Axelrod. «Il destino dell’Hellier non è ancora definito – ha spiegato Paolo Bodini, presidente dei friends of Stradivari –. Da tempo mi sto impegnando per una soluzione che permetta di riportare questo capolavoro nell’unico posto al mondo dove dovrebbe restare: Cremona. Ritengo che questo strumento stia alla produzione di Stradivari come la Gioconda sta a quella di Leonardo e dobbiamo fare di tutto affinché il violino non finisca nel caveau di qualche oligarca russo o di qualche neo miliardario cinese, perché questo è il vero rischio. È un patrimonio che dovrebbe tornare italiano. Lancio in questo senso un appello alle nostre autorità e a tutti coloro che possono avere un’idea di come raggiungere questo scopo». Nel servizio di copertina il curatore del Museo del Violino Fausto Cacciatori spiega cosa rende così unico l’Hellier, raro esempio della produzione giovanile di Stradivari e di un’evoluzione nelle forme tesa verso nuove sonorità, giunto a noi in straordinarie condizioni.

A parlare di un capolavoro della liuteria classica cremonese è anche Francesca Dego, che racconta il suo emozionante incontro ravvicinato con il Cannone di Guarneri del Gesù appartenuto a Niccolò Paganini.

Un altro giovane violinista, tra i capifila di una nuova generazione emergente che senza dubbio farà parlare di sé negli anni a venire, è protagonista in questo numero: il diciannovenne Giuseppe Gibboni, da poco vincitore al Valsesia.

Buona lettura e l’augurio a tutti voi di un buon anno, che sia colmo di salute, musica e felicità.

Contenuti
In Copertina: Arrivederci Stradivari Hellier (di Fausto Cacciatori)
Il Ricordo: Enzo Porta. Il violino vessillo di libertà (di Antonello Farulli)
Aste: I risultati delle principali aste d’autunno, le ultime pre-Brexit
Capricci: Angoli e linee (di Enrico Bronzi)
Reportage: Il Valsesia incorona ex-aequo Giuseppe Gibboni e la svedese Selma Spahiu (di Luca Segalla)
Giovani Talenti: Giuseppe Gibboni. La vittoria al Valsesia, il lieto fine di un anno difficile (di Luca Segalla)
Incontro: A tu per tu con il Cannone (di Francesca Dego)
Il Quartetto, questo sconosciuto: I Romantici. Travolti dallo Sturm und Drang (di Simone Gramaglia e Chiara Lijoi)
Yoga e Didattica Strumentale: Studio: meglio lento o veloce? (di Alfredo Trebbi)
Archi in Forma: Repertorio. Non solo Stamitz e Hoffmeister... I Concerti per viola di Alessandro Rolla (di Simonide Braconi)
Spazio ESTA: Cinque domande ad Anna Modesti (a cura del Comitato Direttivo di ESTA Italia)
Accessori: Corde. Le novità del 2020 (di Bruno Terranova)
Fuori con la Musica: Simone Bernardini, dal 2000 in Germania (di Silvia Mancini)

Attualità – Appuntamenti – Novità Accessori – Novità editoriali – Novità discografiche