Riapre il Museo del Violino con l'Inno Italiano per la Festa della Repubblica

Image

Ha finalmente riaperto ieri, martedì 2 giugno, il Museo del Violino di Cremona. Le sale espositive e l’Auditorium Giovanni Arvedi erano chiusi dal 24 febbraio per l’emergenza sanitaria. Il percorso museale, che ora offre contenuti inediti e nuovi allestimenti, è stato adeguato per armonizzare fruizione dei contenuti e garanzie di sicurezza. Sono comunque obbligatori mascherina e guanti. Restano invece ancora sospese le audizioni “Il Suono di Stradivari” con gli strumenti delle collezioni storiche.

Al Museo del Violino è possibile scoprire cinque secoli di liuteria cremonese attraverso l'incontro diretto con i grandi Maestri ed i loro capolavori, seguendo una traccia equilibrata di arte e artigianalità, creatività e tradizione che dalle botteghe tardo rinascimentali giunge fino ad oggi. Strumenti unici, preziosissimi ed un ricco corredo di documenti consentono ad ognuno di realizzare un percorso suggestivo e coinvolgente dove suoni, profumi e immagini concorrono a dar forma a storia, sogni ed emozioni.

È ora possibile visitare le collezioni dal mercoledì alla domenica dalle 11 alle 17; il venerdì invece l’accesso è previsto dalle 16 alle 22. È consigliato l’acquisto del biglietto online attraverso il circuito Vivaticket. 

 

La Festa della Repubblica e la riapertura del Museo del Violino di Cremona salutate dall'Inno Italiano suonato da Sara Zeneli con il violino Marcello Ive 1988 delle Collezioni MdV